DIETRO IL TATUAGGIO
a cura del TOM TATTOO ART STUDIO

Un viaggio attraverso la body art a 360*, affrontando diversi aspetti di quest'antica arte. Partendo dalla carriera trentacinquennale di Tom Tattoo, al secolo Tommaso Buglioni, il volume affronta la storia del tatuaggio dalla preistoria di Oetzi al tatuaggio moderno, passando per la tradizione lauretana e l'evoluzione tecnica del tattoo.
Gli aspetti medico sanitari vengono affrontati sia per quanto riguarda i risvolti meno conosciuti del tatuaggio estetico ricostruttivo come tecnica di supporto alla chirurgia estetica e sia dal punto di vista dermatologico, grazie agli interventi di specialisti medici.
Sempre grazie agli inerenti di specialisti, il tatuaggio viene esplorato anche da altri numerosi punti di vista: legale, esoterico, psicologico, musicale ed artistico, con un occhio rivolto anche alla produzione pittorica di Tommaso Buglioni.

IL CONERO SPIATO - IL MARE IL CIELO LA TERRA
di TOMMASO BUGLIONI

Il volume raccoglie le fotografie che l'artista ha fatto nelle sue lunghe passeggiate sul Monte Conero. Ad ogni immagine Tommaso ha poi legato una poesia in grado di illustrare l'emozione e la sensazione del momento rubato alla natura selvaggia. Sono poesie che sorprendono per l'ardito accostamento di immagini o parole, sono scritti che, in poche righe, rendono lo sguardo dell'artista. Le immagini sono catturate con lo smartphone il cui obiettivo è lo strumento perfetto per cogliere e condividere questi preziosissimi istanti che l'artista elabora al punto di deformare colori, luci ed ombre, manipolandole a volte fino all’eccesso. Siamo entrati dentro i confini della digital art.

UMBERTI', L'ULTIMO RE DI ANCONA
di TOMMASO BUGLIONI

Il volume nasce come catalogo della mostra "Umbertì, l'ultimo re di Ancona", tenutasi alla Mole Vanvitelliana di Ancona nel mesi di Ottobre 2004. Oltre ai saggi introduttivi che raccontano gli aspetti storico artistici dell'esposizione, il volume propone la prima raccolta di quadri 50x70 cm che Tommaso Buglioni ha dedicato ad Umbertì, famoso clochard anconetano. Le opere sono eseguite con le tecniche proprie della Pop Art americana, dalla rielaborazione di immagini (nello specifico una foto di Luigi Alberto Pucci) al dripping e al collage; ognuna è poi corredata dalla poesia che l'artista ha dedicato al soggetto.